Come sbucciare il platano

Per un occhio inesperto, un platano del Sud America può essere facilmente scambiato per una banana. Ha un aspetto molto simile e lo stesso odore. Ma se addenti un platano crudo ti accorgi che non lo è.

Anche se sono dei tipi di banane, i platani devono essere cotti prima del consumo.

E devi anche capire come sbucciare il platano perché non è un’operazione così semplice come con la banana!

Molto versatili, i platani sono sempre pronti da cucinare, in ogni stadio di maturazione e li puoi utilizzare in una notevole varietà di piatti, dagli antipasti ai dessert.

Quando sono verdi, sono ricchi di amido, proprio come una carota. I frutti a maturazione media sono gialli o gialli screziati di nero e sono leggermente dolci. Nel momento in cui la buccia è quasi nera, sono completamente maturi, aromatici e dolci.

A seconda del suo grado di maturazione, il platano richiede una tecnica differente per essere sbucciato, senza il rischio di danneggiare la sua gustosa polpa e, soprattutto, senza farsi male.

Qui di seguito ti presentiamo come sbucciare il platano:

1. Sbucciare i platani verdi crudi

platani-verdi-crudi

Iniziamo dalla tecnica un po’ più difficile, quella cioè utile a rimuovere la buccia di un frutto tropicale acerbo. Puoi procedere così.

  • Taglia le estremità:

Appoggia il platano su un tagliere. Con l’aiuto di un coltello ben affilato taglia il gambo e la punta del frutto.

  • Incidi la buccia lungo i bordi:

Se osservi questa banana selvatica, ti accorgi che la buccia è a coste nel senso della lunghezza. Utilizza uno spelucchino per inciderla lungo i bordi delle creste.

Non tagliare troppo in profondità o rovinerai il platano. Inserisci invece la lama solo quanto basta per incidere la buccia.

  • Rimuovi la buccia con le dita e il coltello:

Lavorando nel senso della lunghezza, rimuovi una striscia di buccia tirando l’estremità verso l’alto con le dita.

Usa il coltello per allentarlo e tiralo verso l’alto fino a quando l’intera striscia viene rimossa completamente.

Continuare a rimuovere il resto della buccia con la stessa tecnica.

  • Elimina le parti residue:

È praticamente impossibile sbucciare un platano verde in modo pulito, quindi probabilmente vedrai alcuni filamenti che rimangono attaccati al frutto.

Utilizza il coltello per rimuoverli e gettarli via.

A questo punto il platano è pronto per essere cucinato.

2. Sbucciare i platani a metà maturazione

Man mano che il platano diviene più maturo, è anche più facile rimuovere la buccia. Se il tuo frutto è giallo, è a metà del ciclo di maturazione.

Puoi quindi sbucciarlo dopo aver preparato il platano bollito.

  • Inizia a prepararlo:

Come descritto nel metodo precedente, è necessario rimuovere le due estremità del frutto.

  • Servendoti di uno spelucchino, procedi poi incidendo per il lungo la buccia, in corrispondenza dei bordi delle creste.
  • Rimani in superficie con il taglio, per non rovinare il platano: basta inserire la lama quanto basta per aprire la buccia.
  • Se stai usando una ricetta che richiede pezzi di platano maturo, puoi dividerlo in sezioni, invece di tagliarlo lungo le creste.
  • Cuocilo a vapore:
  • Mettilo in una pentola per cottura a vapore con un centimetro di acqua bollente.
  • Metti un coperchio e lascialo cuocere a vapore per 8-10 minuti.
  • Rimuovi il platano dalla pentola con le pinze. Dovrebbe risultare un po’ morbido.

Se preferisci, puoi bollire il platano invece di cuocerlo a vapore. Riempi la pentola con acqua e portala a ebollizione (il quantitativo dovrebbe essere sufficiente a coprire completamente il frutto).

Metti il platano nell’acqua bollente e cuoci per 15 minuti, fino a quando la pelle inizia a staccarsi.

  • Sbuccia il platano:

Dopo che il platano banana si è leggermente raffreddato, puoi rimuovere la pelle abbastanza facilmente. Usa le dita per staccarla a strisce usando uno spelucchino, se necessario.

3. Sbucciare i platani maturi

Se il tuo platano è ben maturo, diviene molto più semplice sbucciarlo, proprio come una banana.

  • Prendi il platano alla base:

Tienilo come faresti con una banana, afferrando il fondo con una mano e tenendo il gambo con l’altra.

Quando il platano è diventato marrone ed è completamente maturo, la pelle dovrebbe staccarsi facilmente.

  • Sbuccia il platano:

Tira la buccia verso il basso con le dita: dovrebbe staccarsi in una lunga striscia. Rimuovi completamente la prima striscia con le mani.

  • Rimuovi il resto della buccia:

Nel momento in cui la prima striscia si è staccata, il resto seguirà facilmente. Rimuovi l’intera buccia e scartare.

Il platano è ora pronto per le tue specialità culinarie.

Come scegliere il platano

Come-scegliere-il-platano

Questi frutti sono disponibili tutto l’anno. Più scura è la banana, più dolce è il gusto e più morbida è la consistenza.

  • se è ancora giallo-verdastro, è molto adatto per la frittura
  • un platano giallo scuro è ideale per cuocere, grigliare, cucinare, friggere o frullare
  • puoi usare una banana con buccia nera nei dessert.

Quando acquisti i platani banane, pensa prima a ciò che vuoi fare: il risultato sarà così semplicemente perfetto!

Come cucinare il platano

I platani non si possono mangiare crudi, ma vanno sempre preparati prima. Questo perché contengono un contenuto di amido relativamente alto e sono quindi difficili da digerire acerbi.

Ecco come si cucina il platano in base ai tipi di ricette:

  • come contorno a piatti salati
  • come le patatine fritte, fritto in padella con olio di semi (o ancora meglio di cocco), un po’ di sale e pepe e aglio in polvere
  • per dessert puoi servire platani fritti in una pastella di uova e cosparsi di zucchero a velo
  • come platano al forno

Vuoi sapere come si mangia il platano in un modo originale? Queste banane africane sono deliziose al barbecue, con lime e peperoncino.

Conclusioni

Anche se in Europa sono usati principalmente come un contorno esotico, i platani sono cibo quotidiano nei paesi di origine. Questo frutto rivela il suo delizioso sapore dolce solo dopo la cottura.

E dal momento che in nessun tipo di piatti dolci o salati lo puoi consumarlo con la buccia, devi prima rimuovere il suo involucro per utilizzare solo la polpa come ingrediente.

Ogni fase di maturazione richiede un metodo diverso per la rimozione della buccia. Puoi compiere questa operazione senza difficoltà solo se conosci la tecnica giusta!

POSTA UN COMMENTO


Fatal error: Uncaught JSMin_UnterminatedStringException: JSMin: Unterminated String at byte 456: "Per un occhio inesperto, un platano del Sud America può essere facilmente scambiato per una banana. Ha un aspetto molto simile e lo stesso odore. Ma se addenti un platano crudo ti accorgi che non lo è. in /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/external/php/jsmin.php:214 Stack trace: #0 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/external/php/jsmin.php(152): JSMin->action(1) #1 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/external/php/jsmin.php(86): JSMin->min() #2 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/external/php/ao-minify-html.php(257): JSMin::minify('\n{\n "@context"...') #3 [internal function]: AO_Minify_HTML->_removeScriptCB(Array) #4 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/external/php/ao-minify-html.php(108): preg_replace_callback('/(\\s*)(<script\\...', Array, '<!doctype html>...') #5 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/external/php/ao-minify-html.php(47): AO_Minify_HTML->process() #6 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/autoptimizeHTML.php(95): AO_Minify_HTML::minify('<!doctype html>...', Array) #7 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/autoptimizeMain.php(566): autoptimizeHTML->minify() #8 [internal function]: autoptimizeMain->end_buffering('<!doctype html>...', 9) #9 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-includes/functions.php(5219): ob_end_flush() #10 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-includes/class-wp-hook.php(307): wp_ob_end_flush_all('') #11 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-includes/class-wp-hook.php(331): WP_Hook->apply_filters('', Array) #12 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-includes/plugin.php(474): WP_Hook->do_action(Array) #13 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-includes/load.php(1100): do_action('shutdown') #14 [internal function]: shutdown_action_hook() #15 {main} thrown in /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/external/php/jsmin.php on line 214