cocktail-piu-bevuti-al-mondo

L’offerta di cocktail famosi e di varianti dei grandi classici è quasi infinita e ogni giorno i barman di tutto il mondo creano ricette inedite e incredibilmente attraenti sul piano del gusto e dell’estetica.

Nonostante questa ricchezza di nuove idee, i cocktail più bevuti al mondo restano ancora quelli classici, che trovi immancabilmente nei bar, nelle discoteche e nei più prestigiosi punti di ritrovo.

Un cocktail per tutti i gusti

Sei un barman e vuoi creare un menu di cocktail che soddisfi i desideri dei tuoi clienti? Oppure sei un appassionato di cocktail e ti stai chiedendo quali sono quelli più bevuti nel mondo?

ECCO LA NOSTRA CLASSIFICA completa di drink esclusivi e drink economici, alcuni dei quali hanno veramente fatto la storia !

Qui di seguito ti presentiamo i cocktail più bevuti al mondo:

1. Old Fashioned

cocktail-piu-bevuti-al-mondo-Old-Fashioned

L’Old Fashioned uno dei cocktail più antichi, se non il più antico di tutti. Risale al XVIII secolo e da allora è stato modificato innumerevoli volte.

Quello che è sempre rimasto lo stesso: la combinazione di zucchero, acqua, liquori e amari. Quando è nato, l’Old Fashioned si chiamava semplicemente Whisky Cocktail.

Ingredienti:

  • 6 cl di whisky
  • 0,5 cl di sciroppo di zucchero
  • 3 gocce di angostura
  • Arancia (di cui la scorza)
  • Ghiaccio

Preparazione:

  • Riempi con il ghiaccio un bicchiere di miscelazione
  • Versa il whisky, lo sciroppo di zucchero e l’angostura bitter qualche goccia. Mescola per circa un minuto
  • Filtra in un tumbler
  • Guarnisci con la scorza d’arancia

2. Negroni

cocktail-piu-bevuti-al-mondo-Negroni

Ideato dal Conte Camillo Negroni all’inizio del Novecento, è un classico cocktail aperitivo.

La popolare bevanda è particolarmente apprezzata in un’ampia scelta di varianti, che spesso differiscono dai tre ingredienti originali: gin, vermouth dry e Campari.

Ingredienti:

  • 3 cl di gin secco dry
  • 3 cl di vermouth rosso
  • 3 cl di Campari
  • 1 scorza d’arancia
  • Cubetti di ghiaccio

Preparazione:

  • Versa parti uguali di gin, vermouth e Campari in un tumbler con qualche cubetto di ghiaccio
  • Guarnisci con una scorza d’arancia

3. Whiskey Sour

Whiskey-Sour

È elegante ordinare un whisky sour in un bar. E lo è ancora di più prepararlo da soli per servirlo agli amici. Nessuno deve scoprire quanto sia facile.

Ingredienti:

  • 10 cl di bourbon whisky
  • 6 cl succo di limone (spremuto al momento)
  • 3 cl sciroppo di zucchero
  • 1 albume d’uovo
  • Cubetti di ghiaccio
  • 2 strisce di scorza di limone per guarnire

Preparazione:

  • Metti il whisky, il succo di limone, lo sciroppo di zucchero e l’albume in uno shaker e agita energicamente per circa 10 secondi
  • Aggiungi 4 o 5 cubetti di ghiaccio nello shaker e agita energicamente per altri 10-15 secondi
  • Versa il contenuto dello shaker attraverso un colino in due bicchieri pieni di cubetti di ghiaccio fresco
  • Strofina la scorza di limone sui bordi del bicchiere, quindi aggiungila al cocktail

4. Daiquiri

Daiquiri

Anche se la città cubana dal nome sonoro Daiquiri esiste davvero, è piuttosto improbabile che l’omonimo cocktail abbia origine lì. Si dice debba la sua fama al bar cubano “El Floridita” dell’Avana, il cui ospite più famoso fu lo scrittore Ernest Hemingway.

Oltre alla versione classica, che si compone di pochi ingredienti, sono particolarmente conosciute e apprezzate varianti come il daiquiri alla fragola.

Ingredienti:

  • 4,5 cl di rum
  • 2,5 cl di succo di lime
  • 1,5 cl di sciroppo di zucchero
  • Ghiaccio

Preparazione:

  • Fai un mix di tutti gli ingredienti shakerando con cura
  • Versa il cocktail nella coppetta da cocktail ben fredda
  • Guarnisci con una fetta di lime

5. Manhattan

Manhattan-cocktail

Si tratta di uno dei cocktail più famosi di whisky ed è servito solitamente in un bicchiere da Martini con una ciliegina.

La maggior parte delle fonti afferma che è stato creato appositamente per la madre di Winston Churchill nel Manhattan Club di New York a metà degli anni ’70.

Ingredienti:

  • 4 cl di whisky
  • 2cl di vermouth
  • 2 gocce di angostura
  • 1 o 2 ciliegie da cocktail
  • Ghiaccio

Preparazione:

  • Mescola gli ingredienti con il ghiaccio
  • Versa in una coppetta Martini ben fredda
  • Guarnisci con una o due ciliegie da cocktail

6. Dry Martini

Dry-Martini

Il classico dry martini è una leggenda del mondo dei cocktail, che colpisce per la sua limpidezza.

L’International Bartenders Association lo ha dichiarato uno dei tipi di cocktail più apprezzati e lo ha inserito nella lista degli “Indimenticabili”.

Ingredienti:

  • 6 cl di gin
  • 1 cl di vermouth
  • Cubetti di ghiaccio
  • Scorza di limone per il finale
  • Limone o un’oliva verde in base ai gusti

Preparazione:

  • Riempi lo shaker con cubetti di ghiaccio
  • Versa il gin e poi il vermouth, mescolando con lo shaker
  • Mescola con il mescolatore per cocktail per mezzo minuto
  • Aggiungi una spruzzata di limone e decora con un’oliva a piacere

7. Espresso Martini

Espresso-Martini

Un Espresso Martini è un cocktail classico con vodka, liquore al caffè e, naturalmente, espresso. La vodka enfatizza l’aroma del caffè, mentre il gin dona alla bevanda un’inedita freschezza.

Ingredienti:

  • 50 ml di vodka
  • 25 ml di liquore al caffè
  • 25 ml di caffè espresso
  • 3 chicchi di caffè per la decorazione
  • 5 cubetti di ghiaccio

Preparazione:

  • Aggiungi la vodka, il liquore al caffè e l’espresso in uno shaker con cubetti di ghiaccio
  • Agita energicamente
  • Versa la bevanda in un bicchiere da Martini
  • Decora con chicchi di caffè

8. Margarita

Margarita

La nota caratterizzante del Margarita è il bordo del bicchiere decorato con il sale. Non solo questo ingrediente conferisce un aspetto intrigante a un o dei cocktail più forti, ma aiuta anche a completare il sapore della tequila.

Ingredienti:

  • 4 cl di tequila
  • 2 cl Cointreau
  • 2 cl di succo di lime
  • 1 cl di sciroppo di zucchero
  • Fetta di lime
  • Sale
  • Ghiaccio

Preparazione:

  • Immergi il bicchiere nel succo di lime e poi nel sale
  • Agitare gli ingredienti insieme al ghiaccio e versarli nel bicchiere che hai preparato
  • Guarnisci con una fetta di lime

9. Aperol Spritz

Aperol-Spritz

Il popolare aperitivo a base di Aperol e prosecco o vino bianco è un classico dei cocktail leggeri. Il nome “Spritz” deriva probabilmente dalla parola austriaca “Spritzter”, una miscela di vino bianco e acqua minerale.

Ingredienti:

  • 6 cl di prosecco
  • 4 cl di Aperol
  • 1 spruzzata di acqua minerale
  • Fetta d’arancia
  • Ghiaccio

Preparazione:

  • In un ampio calice da vino metti dei cubetti di ghiaccio e versa il prosecco
  • Aggiungi l’Aperol e l’acqua minerale
  • Guarnisci con una fettina d’arancia

10. Moscow Mule

Moscow-Mule

Il Moscow Mule è un drink con tanti piccoli dettagli, come ad esempio il cetriolo. Anche se alcune ricette lo omettono, questo ingrediente insieme al ghiaccio tritato intensifica l’effetto rinfrescante.

Da servire in una brocca di rame ghiacciata.

Ingredienti:

  • 6 cl di vodka
  • 3 cl di succo di lime fresco
  • 12 cl di birra allo zenzero
  • Menta
  • Cetriolo
  • Ghiaccio tritato

Preparazione:

  • Riempi la brocca di rame con ghiaccio tritato
  • Versa la vodka e il succo di lime
  • Aggiungi la birra allo zenzero
  • Mescola per qualche secondo e, se necessario, aggiungi altro ghiaccio tritato
  • Guarnisci con fettine di menta e cetriolo

11. Mojito

Mojito

È un classico cocktail estivo a base di rum che trae il suo gusto molto speciale dalla combinazione di menta fresca e lime.

Proviene da Cuba e si pensa che il suo nome possa essere ricondotto al mojo, tipica salsa cubana al lime, di cui mojito è il diminutivo.

Ingredienti:

  • 6 cl di rum bianco
  • 3 cl di succo di lime
  • 2 cl di sciroppo di zucchero
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • Soda
  • Foglie di menta
  • Ghiaccio tritato

Preparazione:

  • Lava bene le foglie di menta e il lime
  • Metti le foglie di menta insieme allo zucchero in un bicchiere
  • Versa il succo di lime
  • Strofina leggermente le foglie di menta sul bicchiere
  • Aggiungi il rum e il ghiaccio tritate e completa aggiungendo la soda

12. Caipirinha

Caipirinha

Il nome deriva dal brasiliano “caipira”, che significa “paesano”. La base è la cachaça, una grappa a base di canna da zucchero raccolta acerba, che in passato era particolarmente apprezzata dalla povera popolazione rurale per la sua produzione rapida ed economica.

È fra i cocktail più bevuti nei bar.

Ingredienti:

  • 5 cl di cachaça
  • 1 lime a dadini
  • Succo di lime
  • 2 cucchiaini di zucchero di canna
  • Lime per decorare
  • Ghiaccio tritato

Preparazione:

  • Spremi il lime e aggiungi lo zucchero
  • Riempi il bicchiere con ghiaccio tritato e versa la cachaça e il succo di lime con lo zucchero
  • Mescola qualche secondo con l’aiuto di un bar spoon
  • Decora con una fetta di lime

Conclusioni

Stai organizzando un aperitivo e non sai cosa servire ai tuoi ospiti? È bene sapere allora che ci sono dei cocktail che non passeranno mai di moda.

Il loro gusto inconfondibile e la loro semplicità hanno resistito alla prova del tempo. Per diventare un vero barman, non puoi non conoscere i nomi di cocktail classici e come si preparano.

Domande frequenti

🍸 Qual è la bevanda italiana più caratteristica?

È difficile scegliere una sola bevanda tradizionale tra le numerose che sono diffuse nel nostro Paese. La più famosa è forse il Limoncello prodotto con i famosi limoni di Sorrento.

🍸 Com’è nato il Campari?

È stato creato a Novara nell’Ottocento da Gaspare Campari. È un cocktail a base di una miscela di erbe, spezie, frutta e alcol.

POSTA UN COMMENTO