I migliori fornetti per pizza 2022

Voglia di pizza napoletana?

Purtroppo sai bene nel tuo forno di casa, anche se hai il “programma pizza” non viene croccante come quella preparata nel forno a legna!

Il mondo degli elettrodomestici però ti offre sempre un’alternativa, anche per fare la pizza in casa come un vero pizzaiolo.

E con spesa contenuta puoi acquistare il miglior fornetto per pizza. Con il suo guscio a forma di cupola, è appositamente progettato per raggiungere le alte temperature, ideali per cucinare le tue prelibatezze.

Qui di seguito ti presentiamo l migliori fornetti per pizza:

1. Fornetto per pizza Ferrari G10032 Pizzeria Snack Napoletana

G3 Ferrari G10032 Pizzeria...

Non occorre fare lunghi viaggi per gustare la vera e inimitabile pizza napoletana. La puoi preparare anche tu comodamente a casa.

In pochi istanti il dispositivo raggiunge i 400°C e ti consente di gustare la tua prelibatezza dopo appena cinque minuti.

È dotato di una pietra refrattaria che favorisce lo scambio di umidità, grazie alla quale puoi ottenere gli stessi risultati del tipico forno della pizzeria.

Le due resistenze lavorano in modo efficiente con un consumo energetico contenuto, 1200 Wh al massimo. Quella superiore ha un particolare design circolare che favorisce una cottura omogenea dei bordi.

Sono presenti delle maxi palette in alluminio di ben ventotto centimetri di diametro, ideali per preparare anche pizze grandi.

L’impugnatura isolata termicamente ti permette di lavorare in sicurezza, senza il rischio di scottarsi.
Viene fornito completo di ricettario con più di 100 preparazioni… tutte da gustare!

Pro

  • La pizza è pronta in cinque minuti
  • Cuoce bene anche i bordi
  • Ricettario incluso

Contro

  • Richiede un budget piuttosto elevato

2. Fornetto per pizza Ariete 909

Ariete 909 Pizza 4' Minuti,...

Un fornetto, tante funzioni. La principale e più versatile è che puoi preparare una pizza croccante e dorata, proprio come quella tipica del forno a legna.

Il fornetto è infatti in grado di raggiungere in pochi istanti i 400°C ed è fornito di pietra refrattaria, a garanzia di una cottura rapida e uniforme. E tu puoi portare in tavola un pizza appetitosa in appena 4 minuti.

In dotazione vengono fornite due palette in legno che permetto di porre in sicurezza sulla pietra ad alta temperatura e a toglierla non appena è pronta.

Sono disponibili cinque livelli di cottura e, grazie al termostato regolabile, è possibile cuocere anche torte salate, panzerotti e biscotti. È anche possibile preparare una pizza surgelata in un paio di minuti e riscaldare gli alimenti, come le brioche della colazione mattutina.

Pro

  • Ha una pietra refrattaria
  • Offre cinque livelli di cottura
  • In dotazione ci sono due palette di legno

Contro

  • La serpentina superiore è un po’ bassa

3. Fornetto per pizza Springlane Kitchen Peppo

SPRINGLANE Forno per Pizza...

Non vuoi acquistare un apparecchio solo per fare la pizza? Eccoti accontentato.

Con questo modello rivestito in acciaio non solo puoi sfornare delle specialità da vero pizzaiolo napoletano, ma grazie alla padella che si può estrarre è possibile cuocere anche altri alimenti, come gustose frittate e omelette.

Ha una potenza di 1200 W e in pochi istanti supera i 350° di temperatura. Puoi così preparare una deliziosa pizza in meno di otto minuti.

La dotazione include una piastra refrattaria in ceramica, due palette in acciaio inossidabile, una padella smaltata e un ricettario (non in lingua italiana) . Il cavo ha una lunghezza di 9 centimetri.

Pro

  • Padella estraibile multifunzione
  • La dotazione include due pale in acciaio
  • Piastra refrattaria in ceramica

Contro

  • Il ricettario non è in italiano

4. Forno elettrico per pizza Cecotec Fun Pizza&Co

Cecotec Forno elettrico per...

Al momento dell’acquisto tutti pensano alla qualità della pizza, pochi invece si interessano alla praticità di pulizia dopo la preparazione.

Eppure, è un fattore non trascurabile. Lo sa bene il produttore di questo fornetto che ha introdotto delle piastre antiaderenti: basta una passata con un panno umido e tornano come nuove.

Ha una potenza di 1800 W e consente di scegliere tra quattro differenti livelli di temperatura. Quella massima di 220ºC viene raggiunta dopo appena tre minuti di funzionamento. È fornito di un termostato regolabile e di timer fino a mezz’ora.

Molto pratica la possibilità di aprire le due piastre a 180°. In questo modo hai la possibilità di preparare una grande varietà di ricette, include piadine, omelette, crêpes e così via.

Il diametro di 31 centimetri consente di cuocere ogni tipologia di pizza. Il cavo di alimentazione si ripone nell’apposito vano.

Pro

  • Facile da pulire
  • Anche per omelette e piadine
  • Vano avvolgicavo

Contro

  • Poco spazio in altezza per cuocere lievitati

5. Forno elettrico per pizza con grill Bestron Viva Italia

Bestron Forno elettrico per...

Se non vuoi spendere un capitale ma desideri comunque gustare una buona pizza fatta in casa, questo apparecchio potrebbe fare al caso tuo.

Ha una doppia piastra, ciascuna dotata di un elemento riscaldante, da attivare insieme o separatamente. La temperatura viene regolata manualmente e può raggiungere un massimo di 180°C.

Una volta che viene aperto a 180° si trasforma in una doppia piastra di cottura, ideale per cuocere uova, toast e piadine. Si può utilizzare anche per riscaldare pizze surgelate, brioche e ogni genere di alimento già cotto.

Le piastre sono rivestite con materiale antiaderente, che si rivela facile da pulire: è sufficiente passare un panno. Le impugnature sono termoresistenti e non c’è il rischio di scottarsi.

Pro

  • Si può trasformare in una doppia piastra
  • Rivestimento antiaderente
  • Ricettario incluso

Contro

  • Non c’è il timer

Cosa cercare quando si acquista un fornetto per pizza?

fornetti-per-pizza

Acquistare il prodotto migliore non è sempre facile. Ciò vale soprattutto per un elettrodomestico di questo tipo, che deve essere progettato con determinate caratteristiche tecniche per consentire una cottura della pizza come nel forno a legna.

Perché non è semplice raggiungere questo risultato?

Come probabilmente sai, per cuocere una pizza perfetta bastano dai 2 ai 5 minuti in forno molto caldo, grazie alle alte temperature che raggiungono circa 400°C.

Tuttavia, la maggior parte dei forni domestici non si riscalda a questa temperatura, il che richiede un tempo di preparazione più lungo.

La soluzione a questo problema è quindi l’uso di un forno specifico per fare la pizza, di buona marca.

La sua scelta richiede la considerazione di alcuni parametri specifici, come la qualità e i tempi di cottura, la facilità d’uso e manutenzione, la potenza e la capacità di sfornare più pizze contemporaneamente.

Ecco, nel dettaglio, su cosa focalizzare l’attenzione.

  • Tipo di alimentazione

Un forno per pizza può essere alimentato con diverse fonti energetiche: l’elettricità, la legna e il gas.
Ciascuna di queste fonti ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi. Vediamo insieme quali sono,

Forno pizza elettrico

Questi forni per pizza sono stati progettati per cuocere pizze con risultati professionali, sono perfetti per gli amanti della pizza croccante, dorata e dal sapore autentico.

Sono i più diffusi grazie alla loro praticità: li puoi far funzionare ovunque ci sia una presa di corrente.

Possono essere dotati di termostato regolabile per regolare la temperatura.

Inoltre sono molto compatti e trovano facilmente posto su un piano della cucina.

Si rivelano anche molto più economici rispetto ai modelli a gas o a legna.

Lo svantaggio è che sono molto energivori: per raggiungere temperature di esercizio adeguate devono avere delle resistenze elettriche con una buona potenza.

Forno pizza a legna

È il classico forno professionale che trovi in pizzeria.

Il suo interno è costituito da materiali refrattari, in grado cioè di accumulare calore e di distribuirlo uniformemente nella camera di cottura.

Il caldo inizialmente sale dal fondo e viene poi spinto verso il basso: così la pizza può cuocere in pochi minuti.

Grazie alla camera di cottura piuttosto ampia, puoi preparare più specialità contemporaneamente.

Il suo principale svantaggio è il posizionamento. In genere lo devi installare all’esterno, per via delle sue dimensioni e per il fatto che emette il fumo di combustione della legna.

Tuttavia ci sono anche modelli più piccoli che puoi installare all’interno dell’abitazione. In questo caso è necessario però prevedere una canna fumaria.

Forno pizza a gas

Utilizza come combustibile il gas naturale, che permette dei tempi di cottura più brevi e una riduzione dei gas nocivi nell’atmosfera.

È progettato con prese d’aria sul retro ed è realizzato con materiali come l’acciaio inox. La presenza di una pietra refrattaria migliora notevolmente il risultato di cottura.

In genere è presente un controllo luminoso di funzionamento interno che permette di monitorare il processo di cottura.

Può cuocere a convezione viva, cioè riscaldando le pareti di refrattario per una cottura di tipo statico, oppure a convezione forzata, con diffusione del calore tramite ventole.

Questi forni hanno il vantaggio di scaldarsi molto velocemente. Sono però apparecchiature più costose e richiedono l’allacciamento al gas, a meno di alimentarlo con una bombola esterna.

  • Efficienza energetica

Un forno per pizza che si rispetti deve essere in grado di scaldarsi velocemente a una temperatura di 350/400°C. Solo così puoi ottenere rapidamente una pizza croccante con una base sottile.

Sicuramente riscaldare un forno a legna è molto più veloce che usare il gas. Mentre il legno brucia, uno strato di carbonio si accumula sul pavimento del forno. Questi carboni ardenti conducono il calore al pavimento nello stesso momento in cui riscaldano la cupola superiore.

Con i forni a gas, il calore è limitato alla sola fiamma. Pertanto, il tempo di riscaldamento è molto più lungo.

Il vantaggio di un forno elettrico è la sua capacità di raggiungere temperature ancora più elevate che permette l’auto-pulizia (pirolisi) bruciando i residui che possono rimanere nel forno.

Inoltre a differenza di un forno a legna, in un modello elettrico non serve padroneggiare la tecnica di accensione e di controllo del fuoco. Puoi regolare la temperatura con facilità e impostare un tempo di funzionamento variabile tra 45 secondi e 3 minuti per ottenere dei risultati da vero pizzaiolo.

  • Spazio disponibile

Le dimensioni del forno sono proporzionali alla sua capacità di sfornare una o più pizze nello stesso tempo.

Però prima di pensare a questo aspetto, devi decidere dove posizionare il tuo apparecchio per poterlo usare comodamente.

Se vivi in ​​un appartamento o in una casa con un angolo cottura piuttosto angusto, potresti optare per un forno per pizza elettrico più piccolo.

In generale le piastre portatili trovano comodamente posto sul piano della cucina.

  • Capacità

Ci sono forni elettrici per pizza molto compatti in grado di cuocere una pizza alla volta. Sono ideali per soddisfare le esigenze di una, due o al massimo tre persone.

Alcuni modelli si possono aprire a 180° per offrire due piastre di cottura. In questo caso li puoi utilizzare anche per preparare alcune specialità culinarie come omelette e crêpes.

Se vuoi sfornare più pizze contemporaneamente puoi scegliere uno dei modelli multilivello, ideali per famiglie numerose o per organizzare una pizzata fra amici.

  • Design e materiali

I modelli che trovi oggi in commercio hanno una struttura compatta, in acciaio inox. L’interno è progettato con pietra refrattaria, che consente di ottenere dei risultati altamente professionali.

La fonte di calore nei forni per pizza più piccoli è spesso sul retro del forno, anche se in alcuni è sotto la base.

La pietra refrattaria è in grado di trattenere e mantenere alte temperature, raggiungendo così un calore più elevato e cuocendo dalla base. Sulla piastra in pietra puoi cuocere la tua pizza direttamente, sul metallo ti servirà uno stampo.

  • Garanzia

La garanzia per qualunque apparecchio acquistato è sempre di due anni ma può essere estesa a tre o più anni con il pagamento di un piccolo contributo.

Si consiglia di verificare che la garanzia copra anche la sostituzione di eventuali componenti difettosi.

Dove comprare

Ora che hai tutti gli strumenti per capire quale scegliere tra i fornetti per pizza in commercio è importante valutare dove comprarlo.

Puoi optare per un negozio di elettrodomestici, ma sai bene che l’offerta in quel caso è piuttosto limitata.

Valuta allora l’ampia varietà di modelli delle migliori marche che puoi trovare nella vendita online
di Manomano o Amazon.

Se cerchi un apparecchio professionale, puoi dare un’occhiata alla vetrina virtuale di Chefline o di Ristotecno.

I migliori marchi fornetti per pizza

pizza

Le proposte al top del mercato sono a marchio:

  • Ariete
  • G3 Ferrari
  • Koenig
  • Melchioni
  • Spice

In ambito professionale, Royal Catering si distingue per qualità e ampiezza di gamma.

Prezzo

Fascia prezzo bassa da 50 € a 60 €

Fascia prezzo media da 60 € a 90 €

Fascia prezzo alta oltre 90 €

Domande frequenti

Qual è la differenza tra forno per pizza ed un forno tradizionale?

Anche se nel tuo forno di casa puoi cuocere una buona pizza, il risultato finale non sarà mai come quello di un fornetto specifico per pizza.

Quest’ultimo ti consente infatti di preparare la tua specialità in una manciata di minuti, a una temperatura che supera i 300 gradi.

In questo modo puoi ottenere una pizza morbida e croccante, proprio come quella cotta sul forno a legna della pizzeria.

Esiste un forno per pizza elettrico da 500 gradi?

No, e il motivo è semplice: non occorre una temperatura così elevata per cuocere a puntino una pizza.

Sul mercato trovi modelli ultra performanti che possono raggiungere i 400°C.

Si può fare la pizza napoletana con il forno per pizza elettrico?

L’obiettivo di un fornetto per pizza elettrico domestico è proprio questo: creare la vera pizza napoletana.

È progettato per raggiungere velocemente una temperatura che supera i 300°C, un requisito fondamentale per offrirti una pizza croccante e con il classico cornicione soffice e alto.

Molti modelli sono dotati di pietra refrattaria, che trattiene l’umidità e ti consente di ottenere dei risultati da vero chef.

Conclusioni

Se sei un vero cultori della pizza, sai bene che quella migliore è preparata nel forno a legna. Tuttavia non è raro che anche gli esercizi commerciali scelgano di utilizzare forni elettrici senza che ciò possa influire sul gusto.

Indipendentemente dal tipo di fonte energetica utilizzata, perché si possa ottenere una pizza croccante è necessario che il forno lavori a temperature di circa 400°C, da raggiungere in tempi brevi.

Puoi acquistare un modello elettrico domestico in una fascia di prezzo piuttosto contenuta (diffida però dai tipi troppo low cost).

Tieni però presente che, a differenza di un tipo professionale, con questi elettrodomestici riesci in genere a sfornare solo una pizza alla volta.

POSTA UN COMMENTO