miglior-bollitore-elettrico

Ormai di comune uso casalingo e per tante strutture alberghiere, il bollitore elettrico è un piccolo elettrodomestico da cucina assolutamente utilissimo per scaldare velocemente le bevande, mantenendole a una temperatura opportuna per un utilizzo successivo. Data la sua grande versatilità è necessario trovare il miglior bollitore elettrico per assicurarsi ottime tempistiche di riscaldamento a bassa spesa energetica. Prepararsi una tazza di the o di tisana non è mai stato così semplice.

Gli Migliori Bollitori Elettrici

Qual è il Miglior Bollitore Elettrico

La scelta di un bollitore elettrico non è sempre molto intuitiva; sarebbe necessario conoscere le proprie abitudini di utilizzo, orientarsi verso un prodotto di basso prezzo, mantenendo alti standard di utilizzo e semplici accortezze come lo spegnimento automatico, capacità e tanti altri fattori che analizzeremo in seguito. I materiali utilizzati sono fondamentali per acquistare un prodotto che abbia un buon rapporto qualità prezzo e duraturo nel tempo.

1. Bollitore Elettrico a Temperatura Regolabile Electrolux, 2400 W, Acciaio Inossidabile, Argento

Questo piccolo elettrodomestico della Electrolux ha un fascino elevato grazie all’intera corporatura in acciaio scelta per questo prodotto: con l’utilizzo di un piccolo schermo a led, posizionato sulla base, è possibile selezionare diverse funzioni come riscaldare velocemente una sola tazza di acqua senza sprechi di corrente, impostare la temperatura desiderata e azionare la funzione “mantieni in caldo” per eventuali utilizzi successivi del liquido al suo interno. Si apre grazie a un funzionale pulsante posto sul manico e può essere un ottimo prodotto se utilizzato sia a livello professionale che casalingo.

2. Bollitore Elettrico Philips HD9350/90, 2200 Watt, Acciaio Inox, Argento&Nero

Con capacità di circa 1.7 litri, Philips produce un bollitore elettrico molto elegante, in acciaio inox e plastica termoresistente, per l’utilizzo quotidiano di questo prodotto a lunga durabilità. Grazie alla presenza di un filtro anticalcare, cattura ogni impurità presente nell’acqua al momento del riempimento della tazza, oltre ad avere un comodo coperchio a molla in apertura grazie al pulsante posto sul manico. Al momento dell’accensione è presente una piccola spia segnalatrice ed è possibile controllare il livello dell’acqua grazie a una sezione in plastica trasparente presente dietro l’impugnatura. L’assenza di filo aiuta la manovrabilità della caraffa con rotazioni di 360°.

3. Bollitore Elettrico con Infusore G3Ferrari, 2200 W, Vetro&Acciaio

Questo prodotto è stato pensato insieme ad un alto fattore di design, grazie al corpo quasi interamente costituito da vetro termoresistente insieme a sezione in acciaio inox. Oltre alla semplicità di riempimento fino a 1.8 litri, il coperchio ha un’apertura a scatto tramite pulsante posto sul manico ed esteticamente molto gradevole avendo inoltre nascosto la resistenza nella base in acciaio. All’interno, la presenza di un vano, in vetro, utilizzabile per tisane e infusioni, anche rimovibile se non utilizzato. Infine il sistema antisurriscaldamento spegne automaticamente la caraffa a ebollizione raggiunta. Base con cavo riavvolgibile.

4. Bollitore Elettrico in Vetro Aicok, 2200 W, Vetro

Aicok si orienta verso un prodotto molto elegante, in vetro trasparente e con lampada led che si illumina al raggiungimento dell’ebollizione con conseguente spegnimento automatico. Questo sistema di sicurezza è attivo anche qualora venisse accidentalmente accesa a vuoto, evitando così strinature a secco. Il coperchio ha una doppia capsula di chiusura a sicurezza, e tutta la plastica è termo isolata. L’assenza di fili permette il facile raggiungimento di ogni angolo durante la pulizia periodica dell’elettrodomestico e la grande comodità di utilizzo, anche a distanza.

5. Bollitore Elettrico Professionale Arendo, 3000 W, Acciaio Inox, Argento

Un bollitore elettrico assolutamente professionale, di capacità fino a 1.7 litri e con regolazione della temperatura a seconda della bevanda preparata. Da 70°C fino a 100°C con una gradualità di 10°C ciascuna, puoi preparare un tè classico, tè bianco o caffè alla perfetta temperatura di degustazione senza rovinare l’aroma. Una pratica sezione in plastica trasparente interrompe il corpo in acciaio inossidabile, facendoti controllare il volume di acqua al suo interno e il sistema di chiusura è quasi ermetico. Ottimo per ristoratori e amanti delle bevande aromatizzate.

6. Bollitore Elettrico H.Koenig BO12, 1630 W,  Acciaio Inox, Argento&Nero

Assolutamente un’innovazione. Il piccolo bollitore elettrico della H.Koening, in soli 1.2 litri, racchiude grande versatilità e un ottimo utilizzo del prodotto: con un base girevole a 360°, senza alcun filo, ti permette di scaldare bevande a bassa spesa energetico e del volume necessario a una buona tazza di caffè per tutto quanto l’ufficio. Il corpo in acciaio e la finestrella con indicatore del livello dell’acqua al suo interno la rende un prodotto affidabile e sicuro per l’utilizzo di tutti, insieme al suo sistema ad autospegnimento raggiunta la temperatura di ebollizione.

7. Bollitore Elettrico Aigostar Adam 30GOM, Vetro borosilicato, 2200W, Vetro&Nero

Un altro essenziale prodotto per gli amanti del design e delle linee moderne in cucina. Aigostar presenta un prodotto quasi interamente costituito in vetro borosilicato, con led ad accensione durante l’utilizzo, per dare un vero tocco di classe in cucina. Una brocca d’acqua di ultima generazione per rendere il momento del tè e della tisana divertente ed elegante allo stesso tempo. Il sistema a spegnimento automatico permette di non sprecare nei consumi elettrici e preservare il materiale della caraffa. Questo prodotto è assolutamente il favorito per chi desidera acquistare qualcosa di moderno e funzionale.

8. Bollitore Elettrico Ariete 2875, 2200 W, Plastica, Bianco

Non dimentichiamo però gli amanti della tradizione e come sempre Ariete ha un tocco molto casalingo e affidabile nei suoi prodotti. Non nasconde le linee classiche anche nella scelta del materiale e del colore, plastica bianca assolutamente termoresistente senza alcun pericolo di scottarsi. La grande capacità di 1.7 litri è supportata da un grande manico resistente per versare senza difficoltà l’acqua nella tisaniera e prepararsi a gustare un momento di relax, anche in famiglia. Ha un grande beccuccio per migliorare il riempimento rapido senza perdita di calore e senza cavi, per poterlo portare ovunque per casa.

Fattori da Considerare nell’Acquisto di un Bollitore Elettrico

Bollitore-Elettrico

Se avete deciso che un bollitore elettrico è adatto per casa vostra o per l’ufficio, allora ci sono alcune cose che dovreste considerare nella ricerca di quello giusto.

  • Velocità

La maggior parte delle persone che amano i bollitori elettrici, una delle prime cose che apprezzano di questi piccoli elettrodomestici è la velocità che offrono. Se uno dei motivi principali per acquistare un bollitore elettrico è quello di accelerare la vostra routine di preparazione del tè o del caffè, allora dovreste soprattutto cercare un bollitore elettrico che abbia la fama di essere rapido.

La maggior parte dei bollitori elettrici impiega dai tre ai quattro minuti per far bollire l’acqua, mentre alcuni sono addirittura in grado di riscaldare una tazza d’acqua in soli 90 secondi. Controllate le informazioni che il produttore riporta relative al prodotto e date un’occhiata anche alle opinioni relative ai bollitori che state considerando, per vedere se ciò che i clienti affermano porti le stesse capacità.

In generale, qualsiasi bollitore elettrico dovrebbe essere più veloce del vostro forno a microonde o di un bollitore da fornelli, ma avete ampia scelta valutando questo parametro tra i diversi modelli.

  • Scelta della Temperatura

I diversi tipi di tè hanno un sapore migliore se preparati a temperature diverse e giuste. Quindi, mentre l’acqua bollente, raggiunti i 100°C, può andare bene per il tè nero, non è di certo l’ideale per il gustare un lieve tè verde o tè bianco.

Una temperatura inferiore a quella di ebollizione è ideale anche per il caffè. Ancora una volta, per molti consumatori la differenza di sapore tra caffè fatto con acqua bollente o caffè fatto con acqua a temperatura leggermente inferiore può non essere evidente, ma coloro che sono molto attenti, volendo raggiungere la perfezione nella preparazione di tazza di caffè, noterà la differenza.

Alcuni bollitori a basso costo non offrono impostazioni di temperatura variabile, quindi se questa è una caratteristica importante per voi, assicuratevi di acquistare un bollitore che consenta la regolazione della temperatura e controllare che tra le possibili opzioni sia inclusa la temperatura che cercate.

  • Costo

Semplici bollitori elettrici con caratteristiche base possono costare anche solo 18 euro. Modelli di qualità superiore e di capacità più elevata possono invece superare i 100 euro. Se state semplicemente cercando un bollitore che scaldi il tè velocemente e non siete troppo preoccupati per mantenimento in caldo, allora uno dei modelli di gamma tra i 18 euro e i 35 euro sarà probabilmente abbastanza per voi.

Se volete opzioni di temperatura variabile, materiali di alta qualità e una maggiore probabilità che il vostro bollitore elettrico duri a lungo, allora scegliere per un prodotto ad alto prezzo è quello che ci vuole.

  • Dimensione

Ci sono due fattori principali da considerare quando si tratta di dimensioni e il primo è la capacità. Per quante persone solitamente preparate il tè o il caffè? Per uno o per 10?  La maggior parte dei bollitori elettrici sono abbastanza capienti per ospitare un diverso numero di tazze, ma alcuni modelli hanno una capacità minore, quindi assicuratevi che il vostro comune utilizzo coincida con il prodotto che state cercando prima di fare una scelta.

miglior-bollitore-elettrico

L’altro fattore principale ha a che fare con lo spazio che avete in cucina. Ogni nuovo elemento che si aggiunge a una cucina deve trovare il suo posto e la maggior parte delle cucine ha già una quantità limitata di spazio sul bancone da lavoro. Prima di acquistare un bollitore elettrico, cercate di capire in quale punto della vostra cucina lo terrete e prendete le misure corrette. Meglio sapere in anticipo quanto spazio avete a disposizione quando volete acquistare un qualsiasi nuovo elettrodomestico, per quanto piccolo possa essere.

  • Aspetto

Se state pensando all’acquisto di un bollitore elettrico, significa sicuramente che siete una di quelle persone che lo utilizza spesso e che vorrebbe quindi tenerlo a portata di mano. Se è così, dovrà anche avere un bell’aspetto per non fare a pugni con l’arredamento in cucina.

Molti di questi prodotti sono stati pensati più per essere funzionali ma molti modelli invece hanno pensato sia all’estetica che a funzionare bene. Se questo aspetto è piuttosto importante per voi allora valutate diverse opzioni, dall’acciaio al vetro con led a colori e fate la scelta giusta.

  • Facilità d’Uso

In generale, i bollitori elettrici sono piuttosto facili da usare, questo è uno dei loro punti di forza. Ma alcuni hanno caratteristiche o opzioni di design che possono renderli più facili da usare di altri.

Se la vostra priorità nell’acquisto di un bollitore elettrico è la semplicità e la velocità, allora potreste trovare una bella caraffa elettrica senza tante impostazioni di temperatura e caratteristiche semplici da capire. Se vi piacciono le opzioni extra che vengono fornite con macchine di fascia superiore, allora scegliete un modello che comunque presti semplici istruzioni di utilizzo.

Un bollitore elettrico senza fili è generalmente più facile da usare di uno che deve sempre stare vicino a una presa di corrente. Infine un bollitore con funzioni extra come l’opzione di tenere caldo e lo spegnimento automatico farà sì che anche i più smemorati non debbano preoccuparsi se non hanno spento l’apparecchio.

  • Calore Esterno

Se avete usato almeno una volta un bollitore elettrico, saprete che al raggiungimento dell’ebollizione sia i manici che i corpi delle caraffe si scaldano facilmente. Le versioni elettriche non sono immuni a questo problema, ma alcune isolano il calore meglio di altre.

Se non volete preoccuparvi di scottarvi quando usate il vostro bollitore elettrico, fate qualche ricerca per vedere le maggiori recensioni riguardanti questo aspetto. Un bollitore in vetro o plastica probabilmente sarà più isolato di uno in metallo (anche se i bollitori di metallo offrono altri vantaggi).

  • Rumore

Anche se i bollitori elettrici non sono così rumorosi come alcuni elettrodomestici da cucina, fanno comunque un po’ di rumore al raggiungimento della temperatura di ebollizione e molti includono allarmi come dei bip per farvi sapere che l’acqua è pronta. Entrambi i tipi di rumore alla lunga possono diventare fastidiosi, in particolare se l’allarme si protrae troppo a lungo.

Se siete generalmente abbastanza sensibili ai rumori, questo è un altro fattore per cui è meglio passare un po’ di tempo a guardare le recensioni. Chi soffre questi fastidi normalmente è uno dei primi a commentare quindi non sarà difficile trovare questo tipo di informazioni.

  • Durata

Per qualsiasi tipo di prodotto che abbia componenti elettrici, ci si preoccupa sempre, chiedendosi “Quanto durerà?”. Ovviamente non avete nessuna intenzione di spendere soldi per un bollitore elettrico che duri solo un anno.

C’è da aspettarselo, uno dei grandi indicatori di durata nell’acquisto di un bollitore elettrico è senz’altro il prezzo. Un modello da 20 euro ha una minor probabilità di durare per diversi anni rispetto a uno da 80 euro, parlando in generale. Altro elemento molto importante da valutare è la garanzia. Se una marca propone un accordo di garanzia sarai d’accordo nel sostenere che non hanno dubbi sulla qualità dei loro prodotti, no?

In ultimo non dimenticarti, ancora una volta, di leggere le opinioni di chi lo ha già provato e utilizzato. Se comunemente sosterranno che il prodotto è durato solo un anno, non credo che il tuo possa durarne per 10. Meditate, gente, meditate.

  • Materiale

I bollitori elettrici sono spesso realizzati in metallo, vetro, plastica o in una combinazione di questi tre materiali. L’acciaio inossidabile e il vetro sono in gran parte considerati di qualità superiore rispetto alla plastica, anche se quest’ultima non si scalda così tanto al tatto come gli altri due e  ha il vantaggio di rendere il bollitore molto più leggero e facile da trasportare.

L’acciaio inossidabile è considerato il materiale migliore per la durata, per eccellenza in cucina. Infine i bollitori elettrici che usano il vetro sono spesso popolari tra le persone che prediligono l’estetica e che amano guardare l’acqua bollire. In breve, il materiale che più vi piace sarà quello migliore.

  • Peso

Se non siete fan dei cordless, il bollitore elettrico non sarà spostato per casa, ma rimarrà sempre in cucina, sollevato solamente dalla sua base per versare l’acqua nella tazza. Questo fattore quindi potrebbe non essere poi tanto importante per voi. Se invece volete portarlo facilmente in viaggio, o se sapete che avete difficoltà a sollevare un bollitore pieno da versare, allora dovreste cercare un apparecchio che sia abbastanza leggero da essere adatto ai vostri scopi.

Caratteristiche ed extra:

Auto Spegnimento – Tutti noi dimentichiamo di spegnere gli elettrodomestici di tanto in tanto. Un bollitore elettrico che include una funzione di spegnimento automatico farà in modo che non sprechiate energia, spegnendo in automatico il bollitore dopo un certo periodo di tempo.

Avvolgimento automatico del cavo base – I cavi hanno l’odiosa tendenza ad essere sempre d’intralcio. L’avvolgimento automatico del cavo di base assicura che lo si avrà tra i piedi solamente quando è necessario.

Cordless (o a cavo staccabile) – Un bollitore senza filo o che ha un cavo staccabile sarà generalmente più facile da usare.

Misuratore d’acqua – Un misuratore d’acqua visibile vi aiuterà a tenere più facilmente il passo con la quantità d’acqua presente nel vostro bollitore in qualsiasi momento.

Mantenimento in caldo – Avete mai fatto partire il bollitore proprio quando eravate nel bel mezzo di qualcosa di importante? Un bollitore elettrico con questa caratteristica manterrà l’acqua calda per voi fino a quando non sarete in grado di tornare a versare la vostra bevanda.

Domande frequenti

1. A cosa serve un bollitore elettrico?

Non solo per fare tè o caffè, un bollitore elettrico può essere usato anche per fare alcuni semplici spuntini come i noodles. L’apparecchio è dotato di un elemento riscaldante o della bobina sul fondo del contenitore che assicura una rapida ebollizione.

2. Il bollitore elettrico è sicuro per la salute?

Avere acqua o tè che sa di plastica fa certamente più danni rispetto al fatto che lasci un cattivo sapore al palato. Gli elementi del BPA possono influire notevolmente sulla salute. Quindi, cerca bollitori elettrici senza plastica contenente BPA in cucina, sempre. Leggi le informazioni o chiedi al produttore per la tua sicurezza.

3. Si può mettere il latte in un bollitore elettrico?

Non è affatto consigliabile, a meno che sia stato progettato proprio per essere utilizzato con quel tipo di bevanda. Poiché il latte non evapora come l’acqua, può bollire e rischiare di causare un corto circuito se entra nella base elettrica del bollitore.

4. Come funziona un bollitore elettrico a batteria?

Un bollitore elettrico a batteria è un tipo di pentola che utilizza l’elettricità per riscaldare l’acqua. Va bene, fin qui ci siamo. Ma come funziona esattamente? La base si collega ad un alimentatore e il bollitore si posiziona sopra di esso, ricevendo l’energia dalla base. Una volta bollito, i bollitori a batteria si spengono automaticamente, dopodiché il bollitore è assolutamente libero per essere sollevato e utilizzato come un telefono cellulare, senza fili.

5. Come fanno i bollitori elettrici a funzionare così velocemente?

Un bollitore elettrico può far bollire l’acqua in un paio di minuti perché può aggiungere energia termica all’acqua molto più rapidamente ed efficientemente che un fornello da cucina (che lascia il calore propagarsi in tutte le direzioni). Quindi, in sostanza ci riescono perché utilizzano grandi quantitativi di corrente elettrica per brevissimo tempo.

6. Un bollitore da gas è meglio di un bollitore elettrico?

Mentre il bollitore da gas ha il vantaggio di far bollire l’acqua a una temperatura più alta di quella di un bollitore elettrico, quest’ultimo è in grado di far bollire l’acqua molto più velocemente. Questo perché l’energia elettrica scalda molto più rapidamente.

7. I bollitori elettrici usano molta elettricità?

In parte sì, ma per un tempo davvero ridotto.

Facendo un esempio, un bollitore elettrico può arrivare fino a 0,04 kWh. Però c’è da considerare che lo si utilizza generalmente solo una o due volte al giorno.

Conclusioni

Giunti al termine, siamo sicuri che molti elementi qui sopra descritti, non fossero stati del tutto considerati nel primo acquisto del tuo bollitore elettrico, vero? Non è mai troppo tardi comunque, per trovare il miglior bollitore elettrico, adatto a tutte ma proprio tutte le tue esigenze. Speriamo proprio che la prossima volta vi gusterete la vostra tisana sarà speciale, proprio come deve essere.

POSTA UN COMMENTO