Migliori-Guanti-per-Lavare-i-Piatti

Per tutte le donne e gli uomini che si schifano nel lavare i piatti ma anche semplicemente pensato per chi utilizza i guanti in silicone e gomma per le faccende di casa come pulire il bagno e fare manutenzione in casa. Alla fine i migliori guanti per lavare i piatti potrebbero servirti un po’ per tutto e averne in casa un paio è sempre comodo. Trovare un materiale confortevole al tocco e da utilizzare per diverse ore senza sudare è essenziale, come anche imparare a lavarli dopo l’utilizzo. Questa guida all’acquisto è stata infatti pensata in tutti i suoi dettagli, scopri insieme a noi come, quando e perché!

I Migliori Guanti per Lavare i Piatti

Quali sono i Migliori Guanti per Lavare i Piatti?

Preparati a trovare la formula perfetta per pulire con rapidità i piatti e non solo. Indirizza la tua scelta verso prodotti che abbiano delle spazzole incorporate per non dover utilizzare la spugna, che siano confortevoli all’utilizzo e perché no, del colore che preferisci.

Questo accessorio dovrà ovviamente avere un buon rapporto qualità in termini di prezzo e di durabilità. Il meglio di questi prodotti non è sempre al supermercato e nemmeno dal ferramenta, puoi trovare un ampia scelta in vendita online. Affidati a marche con materiali certificati e ben descritti per ottenere il meglio dalla tua spesa. Andiamo!

1. Guanti per Lavare i Piatti Weikin in Silicone, 2 Colori

Questi bellissimi guanti sono muniti di una doppia superficie con spazzole che ti aiutano nell’utilizzare il minimo del sapone e ottenere fantastici risultati. Senza necessariamente bagnarsi e sporcarsi le mani, puoi impiegarli anche per lavare alimenti, per pulire il bagno e perché no, per raccogliere i peli dei tuoi amici quattro zampe.

Non dimenticare inoltre che il silicone con certificazione alimentare può sempre essere utilizzato a contatto con i cibi e infine isolanti per poterli usare in forno e microonde. Al termine dell’utilizzo falli asciugare all’aria o sterilizzali in acqua bollente.

2. Guanti per Lavare i Piatti Jeerope Scrubber in Lattice, Rosa

La soluzione adatta per non bagnarsi le mani o combattere quel fastidioso sfogo allergico che si crea sulle mani a causa del detersivo, troppo aggressivo.

Sì, Jeerope hai la possibilità di usare dei guanti in silicone certificato alimentare dalla FDA americana, senza alcun rischio di contaminazione alimentare. Grazie alle sue incredibili proprietà resistono a temperature dai -60°C fino ai 230°C quindi non ti preoccupare, usali in forno e in freezer senza alcuna differenza. Le tue unghie non si rovineranno più ad ogni lavaggio!

3. Guanti per Lavare i Piatti Trixes in Gomma

Questi guanti per la cucina sono un vero spasso: anche se all’indossarli ti sembrerà di essere un chirurgo, sono stati appositamente pensati di questo materiale e lunghezza per adattarsi perfettamente a tutte le taglie e proteggerti durante l’utilizzo di disinfettanti e schizzi di acqua sui vestiti.

Quindi non preoccuparti se dovrai andare a fondo nelle tue pulizie o nella manutenzione delle tubature, sarai assolutamente protetto con i guanti della Trixes. Infine la struttura interna dei guanti è rivestita da una particolare fantasia per migliorare la presa e non farti scappare niente dalle mani.

4. Guanti per Lavare i Piatti SwirlColor in Gomma e Velluto

Tantissima scelta con SwirlColor grazie alle 4 paia di guanti all’interno di un’unica confezione. Due paia sono stati appositamente pensati per la casa, leggermente più lunghi e foderati in velluto all’interno, per un comfort eccezionale nelle faccende di casa.

Altre due paia hanno invece il dettaglio di avere il palmo rivestito per la miglior presa su piatti e bicchieri durante il lavaggio, per non farti scivolare nulla nel lavandino. La differente colorazione di ciascun guanto ti aiuterà senz’altro a non confonderli senza ritrovarti a lavare le posate con i guanti appena utilizzati per pulire il bagno!?

5. Guanti per Lavare i Piatti Homca in Silicone

Ecco un paio di guanti veramente convenienti e versatili. Anche se rispetto ai prodotti precedenti, ti sembreranno ridotti, sono lunghi abbastanza per rendere la tua vita molto più semplice e asciutta. Il palmo delle mani è rivestita da una simpatica spazzola in silicone per sbrigare tutti i tipi di faccende domestiche, dallo spolverare i cuscini del divano fino a lavare la macchina il fine settimana!

Possono inoltre essere utilizzati come presine da forno e immersi in acqua bollente, senza alcun rischio fino ai 160°C. Al termine, approfitta dei pratici forellini posti all’estremità e mettili ad asciugare. Il gioco è fatto.

6. Guanti per Lavare i Piatti Arsaro Scrubber

Taglia unica e pensati appositamente per calzare a tutti, un po’ più comodamente di quelli comprati appositamente M o L, con ottima presa grazie al rivestimento dei palmi interni, per lavare comodamente anche il più piccolo cucchiaio da caffè.

Arsaro ha creato un prodotto in puro silicone, da poter essere utilizzato da -40°C fino a 160°C senza lasciar entrare nemmeno una goccia d’acqua o detersivo irritante sulle nostre adorate mani e unghie, appena tornate dall’estetista. Non avrai quindi più scuse quando dovrai fare il bagno al cane, lavare la macchina o dare un colpo ai piatti.

Cosa Cercare in un Paio di Guanti per Lavare i Piatti?

Guanti-per-Lavare-i-Piatti

L’acquisto di guanti per il lavaggio dei piatti richiede attenzione, anche se la gente pensi sia un prodotto in gomma e stop. Quelli economici sono soggetti a una facile usura e rischiano anche di esporre le mani a sostanze chimiche e altri rischi. Vediamo allora di seguito alcune delle qualità da ricercare quando si acquistano guanti per il lavaggio dei piatti.

  • Monouso vs. Riutilizzabile

Generalmente le persone pensano che siano tutti uguali. Non è vero che lo pensi anche tu? Tuttavia, guanti monouso e riutilizzabili sono progettati in modo completamente diverso, offrendo prestazioni differenti. Prima di tutto di consigliamo di decidere quale tipo si adatta all’utilizzo che ne devi fare: i guanti monouso, come dice la parola stessa sono da getta nella pattumiera dopo un solo utilizzo, questo perché la loro composizione e produzione è stata pensata per poterli utilizzare solo per un breve periodo.

Dall’altra parte invece ci sono i guanti riutilizzabili: questi vengono progettati con materiali diversi, spesso puntando su componenti durevoli e riutilizzabili più e più volte. Investire in questi guanti è un po’ più costoso, ma spesso si risparmia in termini qualità-prezzo.

  • Materiale

In genere, i guanti sono prodotti con materiali differenti. Ma, la tipologia nata per lavare i piatti, è principalmente realizzata in gomma.

Questa assicura che le mani siano adeguatamente protette dall’acqua e dalle sostanze chimiche usate per la pulizia.

Oltre all’impermeabilità della parte esterna, anche l’interno deve essere sicuro. Per questo motivo molte aziende usano rivestimenti e imbottiture che assorbono il sudore per poterli portare per alcune ore comodamente. In linea di massima, è molto buona la gomma di lattice naturale grazie alle sua capacità di essere robusta e resistente alla maggior parte dei prodotti usati per la pulizia di casa.

  • Flessibilità

La flessibilità dei guanti è una qualità fondamentale. Si descrive nella capacità il consumatore ha di muovere le dita liberamente o meno. Di solito, i guanti hanno bisogno di una maggiore flessibilità proprio all’altezza delle dita traducendosi nella capacità di tenere gli utensili da cucina saldamente e con facilità. I guanti più rigidi, indipendentemente dalla loro qualità, causano infatti qualche inconveniente. Per questo ci sentiamo di consigliarvi sempre verso un modello maggiormente flessibile di un altro.

  • Taglia

È uno degli elementi vitali che bisogna considerare ogni volta che si acquista qualcosa da indossare. La taglia è estremamente importante e garantisce sempre il livello di comfort che otterrete. Per quanto riguarda i guanti, sono disponibili spesso in diverse taglie; conoscere la propria è fondamentale nonostante molto spesso i taglia unica sono perfetti per noi.

Perché Dovresti Utilizzare i Guanti per Lavare i Piatti?

Migliori-Guanti-per-Lavare-i-Piatti

Le ragioni possono essere veramente tante anche se credi di non averne bisogno, forse ti ricrederai. Qui di seguito ti elenchiamo solo alcuni vantaggi che otterrai dal loro utilizzo:

  • Una Maggiore Aderenza

Sapone + acqua? Matematicamente si traduce in scivolone. Oppure se corrisponde all’avere tra le mani qualche cosa di insaponato, ecco, tutto risulta comunque essere più scivoloso: se si stanno lavando alcune delle vostre porcellane o bicchieri preferiti, la fine del mondo. Non solo significa che c’è la probabilità che farai cadere un oggetto in acqua, forse frantumandolo, ma è anche incredibilmente pericoloso visto quanto quei pezzi rotti possono diventare affilati e taglienti e il sapone di certo non vi aiuterà a individuarli.

Indossando i guanti, si hanno maggiori possibilità di trattenere gli oggetti evitando questo spiacevole inconveniente. Se poi proprio siete così sbadati, a mali estremi… estremi rimedi! Almeno ci saranno i guanti a proteggervi!

  • Creare una barriera tra l’acqua e la pelle

Vostra figlia avrà sicuramente le mani morbide e ben curate perché a pulir casa ci sei tu. Mentre la sua pelle non va a contatto con l’acqua calda o con prodotti chimici molto aggressivi con cui puliamo la casa e i piatti, tu lo devi fare tutti i giorni.

Usando i guanti per lavare i piatti, creerai subito una barriera tra la pelle delle tue mani e l’acqua calda, anch’essa ricca di sostanze chimiche (calcare, etc): infatti l’acqua troppo dura diventa abrasiva per la nostra pelle e può seccarla, e le sostanze chimiche possono aggravare ulteriormente il problema irritandola.

Inoltre, se avete qualche taglietto tra le dita, l’uso di un paio di guanti di gomma impedisce all’acqua di aggravare qualsiasi ferita o bagnare il cerotto. In sostanza il consiglio è quello di indossare i guanti da cucina per tutte le faccende domestiche, in particolare se avete la pelle sensibile!

  • Proteggere le unghie

Anche le nostre unghie prendono una batosta quando facciamo un intero carico di pulizia. L’acqua, sia calda che fredda, ammorbidisce le unghie, il che le rende molto più suscettibili a scheggiarsi o a danneggiarsi. Inoltre, con l’aggiunta di sapone e prodotti chimici per i quali puliamo, la debolezza raddoppia: strappare o rompere le unghie è così facile quando si pulisce, ma è altrettanto semplice evitarlo indossando dei guanti protettivi.

  • Evitare di toccare gli avanzi di cibo o peggio

Indossare guanti di gomma per lavare i piatti o per pulire significa che finalmente non dovrai più toccare gli avanzi di cibo o altre cose disgustose in giro per casa, sotto mobili o dietro i sanitari. Di conseguenza, è più probabile che facciate i lavori che non volete fare, e li farete anche in metà tempo, perché lo farete finalmente senza paura! Quindi perché non provare il massimo della libertà e guadagnarci in tempo e salute?

FAQ

🍽️ 1. Si consiglia di indossare i guanti quando si lavano i piatti?

Indossare i guanti permette di afferrare qualsiasi oggetto molto meglio di quanto si possa fare a mani nude, soprattutto quando si lavano i piatti. In questo modo evitate che il piatto si rompa. Se fate cadere qualcosa accidentalmente, i guanti vi proteggeranno dai tagli in modo da poter pulire il disordine senza farvi male.

🍽️ 2. E’ sicuro lavare i piatti con guanti in lattice?

Pensate a tutti quei prodotti chimici che usiamo per la casa e quanto anche tenere le mani sotto l’acqua corrente, piena di minerali calcarei, possano compromettere la salute della nostra pelle. Indossando guanti di gomma durante le fasi di pulizia, darà un incredibile beneficio alla nostra pelle, rendendo anche più facile lavare i piatti.

🍽️ 3. Posso usare guanti di nitrile per lavare i piatti?

I guanti di nitrile (per intenderci quelli blu/azzurri) sono tipicamente utilizzati nei laboratori chimici, dalle industrie alimentari ma non solo. Sono guanti senza lattice (realizzati con uno stampo a mano per una migliore vestibilità) con un grande livello di sensibilità. Inoltre, questo prodotto ha una lunga durata di conservazione. Puoi usarli ma non sarà così facile riutilizzarli per diversi scopi.

🍽️ 4. Quanto durano i guanti per il lavaggio delle stoviglie?

Consideriamo che stiamo parlando di un prodotto la cui durata dipende dalla frequenza di utilizzo. Tuttavia, facendo una stima generica, la maggior parte dei guanti in lattice possono effettivamente durare fino a tre anni se curati e asciugati dopo ogni utilizzo.

🍽️ 5. Perché i guanti per il lavaggio dei piatti diventano appiccicosi?

Probabilmente il lungo utilizzo a contatto con prodotti chimici possono averne deteriorato la composizione facendoli diventare fastidiosamente appiccicosi. Non sono però solo certi prodotti ad accelerarne l’invecchiamento ma anche semplice acqua calda! In acqua ci sono molti più nemici di quelli che potremo mai immaginare. Qualora diventassero appiccicosi e maleodoranti, buttali in pattumiera e comprane un paio nuovo!

Conclusioni

Chiaramente, comprare un paio di guanti per lavare i piatti, è un vero investimento, in termini di garanzia e sicurezza soprattutto. Forse non l’avresti mai detto che acquistare questo accessorio fosse così importante ma al tempo stesso hai sempre sentito il desiderio di averne uno in casa, soprattutto durante le pulizie di primavera. Eccoti accontentata/o: questo ampio articolo ha descritto molte importanti informazioni, speriamo tu possa ora fare la scelta dei migliori guanti per lavare i piatti adatti a te!

POSTA UN COMMENTO