Le 8 migliori moka del 2022

Per iniziare la mattinata nel modo giusto, metti la migliore moka sul fornello e aspetta di sentire il suo gorgogliare…

Ecco che la cucina viene avvolta dal profumo inconfondibile del caffè appena fatto, che con la sua fragranza aromatica di augura una buona giornata.

È una vera magia che si ripete immutata dal 1933, quando Alfonso Bialetti ha lanciato sul mercato il suo primo modello: quello ottagonale in alluminio, che ancora oggi rappresenta il tipo più richiesto.

Con il passare del tempo molte altre varianti si sono affiancate al tipo originale, in vari materiali e con design differenti.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori moka:

1. Bialetti Moka Express caffettiera 3 tazze

Bialetti Caffettiera Moka...

Eccolo qui, uno dei massimi simboli del made in Italy in tutto il mondo. È la celebre caffettiera dell’Omino coi Baffi, che ha dato inizio alla grande tradizione del buon caffè preparato a casa.

Cosa la rende unica?

Innanzitutto la sua caratteristica forma a otto lati, che identifica a colpo d’occhio la qualità e il gusto della grande tradizione italiana.

È progettata con una valvola brevettata di sicurezza, facile da ispezionare e pulire.

Il manico ergonomico e antiscivolo favorisce una presa salda e sicura. Consente di riempire con disinvoltura le tazzine senza alcun rischio di scottarsi.

La puoi scegliere in tante misure. La più piccola ti consente di preparare una sola tazzina, la più grande è ideata per ben diciotto tazzine.

Pro

  • È il modello originale
  • Ergonomica
  • Disponibile in molteplici misure

Contro

  • Per il piano a induzione è richiesto un apposito adattatore

2. Moka 1 tazza Pedrini 9081-0

Pedrini 9081-0 Caffettiera,...

Ti è mai capitato di mettere la caffettiera sul fornello a fuoco vivo e di trovare il manico completamente bruciacchiato?

Meglio allora scegliere un modello che ne ha uno particolarmente resistente alle alte temperature e che ti fa stare tranquillo… fino a un massimo di 210 °C!

Il suo design riecheggia la grande tradizione italiana del caffè. La struttura in alluminio dona alla bevanda il suo inimitabile gusto.

La guarnizione è realizzata in silicone di tipo alimentare e la valvola di sicurezza è sottoposta a severi controlli che la rendono completamente affidabile.

La presa ergonomica la rende maneggevole anche quando è completamente piena.

Pro

  • Il manico non teme le temperature elevate
  • Garantisce una presa sicura
  • Buon rapporto qualità prezzo

Contro

  • Il beccuccio non è molto preciso

3. Moka elettrica De’Longhi Alicia Plus

De'Longhi Alicia PLUS EMKM4.B...

Che bello svegliarsi la mattina e sentire nell’aria il profumo del caffè appena fatto…

Non è un sogno, ma è realtà. Non devi far altro che impostare il timer e… ecco la tua bevanda preferita già pronta da gustare.

E se sei il tipo che ama concedersi qualche minuto in più prima di alzarsi, non preoccuparti. La caffettiera si spegne da sola dopo aver erogato il caffè e lo mantiene in caldo il caffè per mezz’ora.

Per farla funzionare, basta collegare la base a una presa di corrente. Durante il funzionamento la moka si mantiene fredda e quindi, a preparazione ultimata, può essere tolta dal supporto e appoggiata su qualsiasi piano, senza il rischio di rovinarlo.

Il contenitore e il coperchio sono trasparenti e permettono di tenere sotto controllo le varie fasi di preparazione.

Nella confezione è presente un apposito adattatore del filtro che permette di scegliere se preparare due o quattro tazzine.

Pro

  • Con timer
  • Mantiene il caffè in caldo
  • Pratica da pulire

Contro

  • L’erogazione è piuttosto rapida

4. Moka induzione Barazzoni Ibrida Bianca

Barazzoni Moka Caffettiera...

Non tutte le caffettiere sono adatte ad essere utilizzate sui piani ad induzione.

Questa sì!

La sua caldaia è infatti progettata con due diversi metalli: all’esterno è in acciaio, mentre all’interno è in alluminio. In questo modo mantiene intatto il gusto del buon caffè, ma nello stesso tempo ti offre la massima flessibilità di impiego.

La puoi infatti utilizzare anche su un piano a gas, alogeno, ceramico o elettrico.
Il manico e il pomolo sono prodotti in un materiale anti-scottatura, per garantire la massima sicurezza.

La caffettiera è stata testata e approvata dall’Accademia Italiana Maestri del Caffè, che ne attesta l’idoneità a preparare un caffè a casa di elevato standard qualitativo.

Pro

  • Adatta a tutti i piani di cottura
  • Manico e pomolo anti-scottatura
  • Approvata dall’Accademia italiana maestri del caffè

Contro

  • Poco pratica da svitare

5. Moka Monix Vitro Express

Monix Vitro Express - Moca...

Appena fino di gustare la bevanda si procede con la pulizia della caffettiera. Ma com’è scomodo passare tra tutti quegli spigoli dei modelli ottagonali!

Tale aspetto non trascurabile è stato al centro della progettazione di questa caffettiera.

La struttura è di tipo classico in alluminio, con un raffinato effetto opaco, ma l’interno cela una vera sorpresa. È infatti rivestito in materiale antiaderente ed è completamente levigato: la pulizia così un gioco da ragazzi!

Il manico ha un design ergonomico che facilita la presa ed è prodotto in bachelite resistente al calore.

Può essere utilizzata su tutti i piani di cottura, tranne che su quelli ad induzione.

Pro

  • L’interno è privo di spigoli
  • Impugnatura ergonomica
  • Raffinata finitura esterna con effetto opaco

Contro

  • Non adatta all’induzione

6. Pintinox Caffettiera Moka Capri 3 tazze

Pintinox Caffettiera Moka 3...

Per preparare un buon caffè senza incidere troppo sul budget famigliare basta saper cercare la caffettiera giusta.

Realizzata in alluminio, soddisfa anche il palato più attento ed esigente. Offre infatti un vero viaggio sensoriale nell’universo più autentico del caffè, offrendo un gusto ricco di aroma e intenso.

La caldaia ha una capacità di 158 ml a mezza valvola e si può ottenere una quantità di bevanda pari a circa l’80 percento di questa quantità.

Il pomolo e il manico sono realizzati in una speciale resina anti-scottatura, per favorire un utilizzo sicuro.

Si smonta con facilità per facilitare le operazioni di pulizia. Può essere utilizzata su qualsiasi piano di cottura, tranne quelli con funzionamento a induzione

Pro

  • Consente di ottenere un gusto intenso e ricco
  • Semplice da pulire
  • Buon rapporto qualità prezzo

Contro

  • È un po’ leggera

7. Moneta Buongiorno Caffettiera

Moneta Buongiorno Caffettiera,...

Una cucina attenta ai dettagli merita una caffettiera dal design unico, in grado di dare un’impronta di forte personalizzazione.

Si caratterizza per uno stile originale, che richiama la più classica Art Déco. Le proporzioni e il disegno a doppio tronco di cono rimangono però quelli tradizionali, per offrirti tutto il gusto del vero caffè all’italiana.

La valvola di sicurezza è anti-calcare e si rivela così di semplice pulizia. Il manico e il pomolo sono prodotti in una speciale resina termoplastica: si mantengono freddi al tatto e favoriscono una presa salda e affidabile.

Il beccuccio anti-goccia consente di versare la bevanda senza il rischio di sporcare.

Pro

  • Stile esclusivo
  • Beccuccio anti-goccia
  • Valvola anticalcare

Contro

  • Si pulisce con un po’ di difficoltà

8. Caffettiera in alluminio Dreamhigh

Dreamhigh® Caffettiera...

“Sarà pronto il caffè?”. Chissà quante volte te lo sei chiesto sentendo gorgogliare la caffettiera.

E i casi sono due. O spegni il fornello, confidando nella tua esperienza di “captare” il livello di intensità del gorgoglio, o sollevi il coperchio con il rischio di schizzare dappertutto.

C’è anche un’altra possibilità: guardare attraverso il coperchio… trasparente!

Il resto della struttura è realizzata in allumino e si rivela adatta a preparare sei tazze di espresso in cinque minuti circa.

Il manico in legno garantisce una presa salda e sicura, oltre a eliminare ogni rischio di scottarsi.

Può essere utilizzata su piani di cottura a gas, elettrici o in ceramica.

Pro

  • Coperchio trasparente
  • Manico in legno
  • Facile da pulire

Contro

  • Un po’ cara

Come scegliere una moka

caffettiera-moka

Se dopo questa carrellata di prodotto sei ancora in dubbio su quale scegliere fra i modelli sul mercato, non preoccuparti: ti aiutiamo noi in questa delicata missione!

Dai un’occhiata ai seguenti aspetti da tenere a mente per identificare il modello più adatto alle tue esigenze.

  • Alluminio o acciaio

Il tipo classico, che si rifà al modello originaIe ideato da Alfonso Bialetti, ha una struttura realizzata in alluminio.

Si tratta di un materiale leggero ed economico, che trasmette efficacemente il calore. È perfetto per conferire alla bevanda il suo gusto intenso e aromatico più autentico.

Essendo un metallo poroso, però, man mano che passa il tempo tende a impregnarsi del colore scuro del caffè, rivelandosi difficile da pulire. Anche il gusto della bevanda preparata con una moka Bialetti in alluminio, a distanza di molti anni, potrebbe cambiare.

Ecco perché a volte si preferisce optare per un modello in acciaio inossidabile.

Non essendo poroso, non è soggetto ad “assorbire” il colore e il gusto del caffè. Ti offre quindi una bevanda sempre gradevole anche a distanza di molti anni.

Di contro, una caffettiera moka in acciaio inossidabile argento è più costosa.

SUGGERIMENTO

Se hai un piano ad induzione, verifica che il modello che ti interessa sia compatibile.

Molti modelli di moka in acciaio lo sono, mentre per quelli in allumino potrebbe essere necessario acquistare a parte un adattatore per trasformarli nella migliore moka induzione.

Per tutti gli altri piani di cottura non dovrebbero esserci problemi.

  • Tradizionale o elettrica

Il tipo classico è entrato nelle case (e nel cuore) di ogni famiglia italiana. Già i nostri bisnonni lo usavano quotidianamente e hanno tramandato questo vero e proprio rito di generazione in generazione.

Il suo funzionamento non ha segreti per nessuno e c’è anche da dire che non richiede un investimento oneroso. Addirittura puoi trovare nella vendita online dei modelli low cost (ma di buona qualità) a meno di dieci euro.

L’utilizzo della migliore moka elettrica è un po’ meno immediato. Si consiglia sempre di leggere con attenzione le istruzioni.

Offre però degli innegabili vantaggi. Innanzitutto è spesso dotata di un timer, che ti consente di svegliati e di trovare il caffè già pronto.

La struttura, poi, si mantiene fredda e la puoi così appoggiare ovunque, anche sulla scrivania accanto al tuo computer.

Ovviamente tutto questo ha un prezzo, che può essere di diverse decine di euro: ben più elevato rispetto al classico modello tradizionale.

  • Numero di tazze

Pensi di bere il caffè da solo o lo condividerai con il resto della famiglia, o con i tuoi colleghi di ufficio?

La risposta ti consentirà di scegliere la dimensione giusta della tua moka.

In commercio puoi trovare la migliore moka 1 tazza, 2 tazze, 3 tazze… fino anche a diciotto tazze!

  • Design

Il modello lanciato da Alfonso Bialetti quasi un secolo fa, è oggi quantomai attuale.

Il design ottagonale è quello che si trova solitamente nelle cucine italiane, con qualche piccola variante che non modifica più di tanto il concetto originale.

Chi è attento alle tendenze progettuali ha però la possibilità di optare per un modello di marca all’avanguardia, con soluzioni estetiche anche ardite… nel pieno rispetto di quello che è a tutti gli effetti un prestigioso simbolo del made in Italy.

  • Sicurezza

La stragrande maggioranza dei modelli in commercio è progettata con manico e pomello atermici: puoi così maneggiare la caffettiera espresso agevolmente senza il rischio di scottarti.

Una guarnizione in silicone non si deteriora facilmente e si mantiene sempre pulita, a garanzia della massima igiene,

Dalla valvola di sicurezza vanno periodicamente rimosse le incrostazioni. Scegli un modello con valvola anti-calcare e ti toglierai ogni pensiero.

Tipi di caffettiere alternative

caffettiera

Se il caffè è sempre la stessa bevanda, potresti chiederti perché nelle varie parti del mondo esistono diversi tipi di caffettiere per prepararlo. Ci riferiamo ad esempio alle due tipologie più conosciute: quella francese e quella americana.

In realtà, ogni tipo di struttura può mettere in risalto una particolare nota aromatica, una qualità del caffè o una determinata caratteristica organolettica.

Per far questo, può essere richiesto un filtro di carta, un tipo particolare di polvere di caffè, l’aggiunta di più o meno acqua…

Tutto ciò influenzerà il gusto finale della bevanda, motivo per cui potresti preferire fare il caffè in un tipo di caffettiera piuttosto che in un altro.

Domande frequenti

Posso preparare 3 tazze di caffè in una moka da 6?

In teoria sia, basta dimezzare il quantitativo di acqua e di polvere di caffè. Ma il risultato potrebbe essere deludente.

Meglio preparare l’intera moka e servire solo le tazze che ti occorrono.

Il caffè con la moka è forte come l’espresso del bar?

A seconda del metodo di preparazione del caffè ottieni dei risultati diversi.

Il caffè realizzato con una moka tradizionale ha un gusto più deciso, dovuto al fatto che contiene più caffeina.

L’espresso ha un sapore più intenso e ha una consistenza più densa e cremosa.

Perché il caffè della mia moka ha un sapore bruciato?

Le motivazioni possono essere diverse. Ad esempio, hai lascito la caffettiera troppo a lungo sul fornello.

Oppure non l’hai pulita adeguatamente le ultime volte che l’hai utilizzata.

Conclusioni

La moka è uno dei simboli più prestigiosi del made in Italy e accoglie in sé la grande tradizione del caffè italiano.

Il suo design si è mantenuto praticamente immutato da quando, nel lontano 1933, Alfonso Bialetti ha lanciato sul mercato il promo modello, il celebre Omino coi Baffi.

La scelta del modello che fa per te è legato a una serie di fattori, dal numero di tazze che vuoi preparare nello stesso tempo al tipo di materiale della struttura. E ancora: lo preferisci di tipo classico o elettrico?

POSTA UN COMMENTO