Barbecue elettrico: I 7 migliori del 2022

Stanco di dover attendere un sacco di tempo prima che la carbonella abbia raggiunto la temperatura massima?

Non ne puoi più di sollevare e spostare le bombole del gas?

Vorresti grigliare tutto l’anno senza dover dipendere dalle condizioni meteo?

Allora è arrivato il momento di passare al miglior barbecue elettrico.

Pratico e versatile, questo dispositivo richiede solo il collegamento alla rete elettrica. Lo accendi e sei subito pronto a preparare i tuoi gustosi manicaretti.

I migliori barbecue elettrici

Qual è il miglior barbecue elettrico?

Preparare una grigliata è per tutti gli appassionati un vero rito. Ma richiede un notevole impiego di tempo e di energie.

Con un barbecue elettrico diventa tutto molto più semplice.

Puoi dire addio allo sporco e alla produzione di fumo generato dalla carbonella. Molti modelli ti consentono addirittura di grigliare in casa.

E una volta che hai terminato, puoi pulire facilmente la struttura con un panno. Alcuni componenti possono anche essere messi in lavastoviglie.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori barbecue elettrici:

1. Weber Q2400 Barbecue Elettrico – Il migliore in assoluto

Sul balcone, in terrazza o in cucina… Non ci sono limiti di utilizzo per questo barbecue, compagno ideale delle grigliate in città.

È progettato con due griglie smaltate molto resistenti, realizzate in ghisa di acciaio. Molto pratico il contenitore removibile per raccogliere il grasso, facilitando le operazioni di pulizia.


2. Grill elettrico Klarstein Gatsby – Il migliore per praticità

Vuoi un modello da utilizzare sia all’aperto che in casa? Eccolo qui. Ideale come griglia da tavolo, una volta che hai montato le sue gambe robuste in acciaio inossidabile si trasforma in un barbecue elettrico da esterno.

Ha una potenza regolabile di 2000 W ed è equipaggiato con una piastra antiaderente in alluminio, che rende semplice la pulizia. Due piani d’appoggio laterali e un ripiano sottostante consentono di avere tutto l’occorrente sotto mano.


3. Barbecue elettrico BBQ-9493 Suntec – Il migliore per grigliare in sicurezza

Ogni grigliata è una vera festa, senza doversi preoccupare di altro. Il barbecue è certificato GS per quanto riguarda la sicurezza. La sua base è anti-scivolo ed è fornito di manici che si mantengono freddi durante la cottura dei cibi.

Non teme le gocce di acqua (ha una protezione IPX4) e si può quindi utilizzare tranquillamente anche in giardino.


4. De’Longhi BQ80 Barbecue Grill Elettrico – Il migliore per cibi impeccabili

Puoi dire addio agli accessori per girare le tue pietanze durante la cottura. Grazie a doppio grill girevole (che è anche brevettato) si possono cucinare da entrambi i lati i cibi senza il rischio di fare danni.

La  vaschetta raccogli gocce facilita la pulizia e la puoi riempire d’acqua per evitare la formazione di fumo.


5. Russell Hobbs 20950-56 Barbecue – Il migliore per grandi grigliate

Se sei solito invitare parenti e amici alle tue grigliate ti occorre una griglia di dimensioni generose, proprio come questa. La puoi utilizzare sia in casa, appoggiata a un tavolo, sia all’aperto, montando il suo supporto.

La sua potenza è di 2000 W  e offre cinque differenti impostazioni di temperatura. La piastra e la griglia sono estraibili.


6. Princess Barbecue Elettrico – Il migliore per riscaldamento rapido

Non hai tempo da perdere? Questo barbecue è pronto in  tempo reale. Molto potente (è un modello da 2200 W) si riscalda velocemente.

Viene fornito con una gamma completa di accessori: portaoggetti, paravento e supporti laterali per avere sempre sotto mano tutto l’occorrente per grigliare. SI può posizionare anche su un tavolo.


7. Cecotec PerfectCountry Barbecue elettrico – Il migliore antivento

Chi è pratico di barbecue sa bene cosa vuol dire grigliare quando inizia ad alzarsi una leggera brezza, che diviene ad ogni minuto sempre più forte… Con questo modello il problema è risolvo.

È in fatto progettato con un sistema antivento che rende agevole l’impiego all’aria aperta. Ha una potenza di 2400 W e offre molto spazio per posizionare accessori e condimenti.


8. Barbecue elettrico da tavolo Senya SYCK-G045 – Il migliore per temperature personalizzate

Ogni cibo ha le sue esigenze di temperatura. Una cosa è grigliare una succulenta braciola, un’altra è preparare un delicato branzino… Il punto di forza del dispositivo è che ti consente di impostare il livello di calore più adatto grazie al termostato regolabile a cinque posizioni con altrettante temperature differenti.

Si scalda rapidamente (ha una potenza di 2400 Watt) e lo puoi usare anche all’interno. Il coperchio favorisce una cottura uniforme delle varie preparazioni.


Come scegliere il barbecue elettrico

Come-scegliere-il-barbecue-elettrico

La griglia è uno dei modi più antichi per preparare il cibo, perché non richiede utensili particolari: basta avere a disposizione una fonte di calore.

Sempre più amanti di questa tecnica si stanno oggi convertendo ai dispositivi elettrici: richiedono solo l’allacciamento a una presa domestica, li puoi usare anche in un ambiente chiuso e si puliscono con la massima facilità.

Stai valutando anche tu di acquistare un dispositivo di questo tipo?

Allora non perderti i nostri consigli che ti aiuteranno a scegliere il modello giusto per te!

Dimensioni

Intendi grigliare per la tua famiglia o pensi di organizzare delle serate in compagnia dei tuoi amici? La risposta a questa domanda è importante quando si acquista un grill elettrico.

Dedica la massima attenzione alle dimensioni della superficie di cottura del tuo braciere elettrico. In genere i modelli sul mercato sono sufficientemente grandi per quattro o cinque persone, ma alcuni barbecue grandi dimensioni di marca hanno un piano cottura ancora più ampio.

Potenza

Un grill elettrico poco performante non ti aiuterà a raggiungere il risultato desiderato. E questo è particolarmente vero per un  barbecue elettrico da esterno, indipendentemente dal fatto che lo utilizzi in giardino o sul balcone. Un grill elettrico dovrebbe avere una potenza elettrica di almeno 2.000 Watt. Se sono di più, ancora meglio.

Le griglie elettriche con coperchio cuociono più velocemente perché il calore viene immagazzinato all’interno sella griglia. La cottura risulta inoltre più uniforme.

Non devi nemmeno girare il cibo, perché con la grigliatrice elettrica coperta il calore è distribuito in modo ottimale anche nella parte inferiore. È la soluzione ideale per alimenti delicati come le verdure e il pesce che richiedono una cottura lenta.

Pulizia

Dopo ogni grigliata ti attende la pulizia, che non è sicuramente il lavoro più gratificante. Tuttavia è è molto importante per la qualità dei tuoi manicaretti e per la durata del tuo bbq elettrico.

Quindi, non aspettare troppo a lungo: se i residui di cibo e di grasso si induriscono diventano difficili da rimuovere. È quindi meglio pulire il barbecue quando è ancora caldo.

Molti barbecue elettrici sono dotati di componenti con rivestimento antiaderente che possono essere separati dalla struttura e sono lavabili in lavastoviglie. Questo vale soprattutto per la piastra di cottura e per il vassoio raccogli grasso.

In ogni caso, fai sempre attenzione a non mettere la resistenza elettrica a contatto con l’acqua.

Materiale

A seconda di dove viene utilizzato il barbecue, la qualità dei materiali è un importante criterio di scelta.

Se è impiegata principalmente all’aperto, meglio optare per una una griglia elettrica professionale in acciaio inox o in alluminio pressofuso. Si consiglia comunque di portare il barbecue elettrico da esterno al chiuso dopo la grigliatura o di coprirlo con un telone per proteggerlo dalle intemperie.

Per un barbecue da tavolo utilizzato principalmente all’interno, il materiale non è così importante. Le griglie elettriche con struttura in robusta plastica sono molto leggere e facili da pulire, a patto che non siano di tipo low cost.

Il barbecue elettrico è salutare

Ci sono diverse tecniche per fare il barbecue. Puoi grigliare direttamente sulla fonte di calore oppure indirettamente, posizionando il cibo su una piastra elettrica di cottura.

In quest’ultimo caso il dispositivo è spesso fornito di un coperchio. Se lo chiudi durante la preparazione il cibo viene cotto dal calore indiretto come in un forno a convezione.

Questo genere di preparazione, tipica delle griglie elettriche, è molto più sano. Il cibo tende infatti a bruciare meno rapidamente. Inoltre, non vengono utilizzati sistemi di accensione della carbonella che possono essere dannosi per la salute.

È anche molto importante ungere prima il cibo con olio. L’olio (e anche una marinatura) protegge l’alimento dalla combustione, il che a sua volta rende il barbecue molto più sano.

Qualche suggerimento per la grigliata perfetta

Qualche-suggerimento-per-la-grigliata-perfetta

Allora sei pronto per iniziare? Ancora un po’ di pazienza e scoprirai qualche trucchetto che renderà ogni tua grigliata un evento memorabile!

  • Crea l’affumicatura

Uno dei motivi che fa storcere il naso ai puristi del barbecue è che, secondo la loro opinione, con i modelli elettrici non si può conferire ai cibi il tipico gusto dell’affumicatura.

SBAGLIATO!

Ecco come fare per non rinunciare a un’affumicatura da vero chef:

  • acquista qualche truciolo di legna da affumicare, anche del tipo più economico
  • inumidiscili
  • avvolgili in un foglio di alluminio senza chiudere completamente il pacchetto
  • posizionalo a lato della piastra durante la grigliata

In questo modo i tuoi piatti ottengono quel delizioso sapore affumicato che è spesso così apprezzato con il barbecue a carbonella.

  • tieni tutto sotto controllo

Il barbecue sembra un gioco da ragazzi: metti la carne sulla griglia in acciaio, girala e il gioco è fatto.

E invece no, non è così facile. Anche perché questa preparazione è molto diversa dalla cottura in padella.

La presenza di un termostato regolabile può facilitarti il compito. E c’è anche una tecnica di base che può tornarti utile. Si tratta dell’utilizzo di due zone, il cosiddetto metodo 50/50. Sul barbecue elettrico professionale c’è infatti una zona calda e una zona più fredda. Quest’ultima è la zona sicura.

Quindi se ti accorgi che la carne sta diventando un po’ troppo dura, spostala nella zona fredda in modo da avere un maggiore controllo sulla sua cottura e di poter regolare la temperatura con facilità.

E non dimenticare di tenere a portata di mano tutto l’occorrente per servire subito le tue gustose specialità.

  • ungila bene

È un consiglio noto, ma vale sempre la pena ricordarlo: ungi sempre con cura la griglia del barbecue prima di posizionare il cibo: in questo modo non si attaccherà alla griglia.

Puoi utilizzare un olio neutro, come quello di girasole o di soia. Si sconsiglia di usare olio d’oliva, perché tende a puzzare e a causare la formazione di fumo. Ciò è dovuto alla minore velocità di combustione di questo tipo di olio.

Domande frequenti

Tutti i barbecue elettrici sono adatti per l’interno?

No. Se pensi di utilizzare il tuo grill elettrico professionale in cucina o comunque in un ambiente chiuso, leggi con cura le istruzioni riportate sulla confezione per essere sicuro che sia adatto a questo scopo.

Gli apparecchi specificatamente progettati per l’uso interno non emettono fumo, garantendo un ambiente salubre durante la preparazione degli alimenti.

Un barbecue elettrico senza fumo in genere è adatto anche per essere utilizzato all’aperto. Per un utilizzo promiscuo si consiglia di scegliere un modello regolabile in altezza.

È meglio un barbecue elettrico o a gas?

Molti si chiedono quale scegliere ma in realtà ogni tipologia di apparecchi ha i suoi pro e i suoi contro. Tutto sta nel trovare la soluzione che meglio si presta a soddisfare le specifiche esigenze di preparazione dei cibi, possibilmente al giusto rapporto qualità prezzo.

Ad esempio, se vuoi utilizzare il barbecue tra le pareti domestiche l’unica soluzione possibile è quella di scegliere un barbecue elettrico portatile: eviterai di soffocare la tua famiglia e i tuoi amici a causa dei fumi che si sprigionano durante la cottura.

Se invece stai grigliando all’aperto, non ti devi preoccupare di questo aspetto. Un barbecue a gas, in questo caso, ti offre una maggiore libertà perché non devi necessariamente essere vicino a una presa di corrente per alimentare la piastra.

Di contro, però, le bombole a gas hanno un costo maggiore rispetto alla semplice alimentazione a corrente. E se hai installato i pannelli fotovoltaici, il barbecue elettrico ha un consumo elettrico che non ti costa nulla!

Come si pulisce il barbecue elettrico?

In linea di massima i barbecue elettrici sono progettati con i componenti rimovibili. Ciò significa che, al termine della preparazione, puoi separarli dal corpo della struttura e lavarli comodamente nel lavandino.

Si consiglia di utilizzare una miscela di bicarbonato di sodio e aceto bianco per sgrassare le superfici (in particolare dalla vaschetta per la raccolta del grasso) e rimuovere tutti i residui di cibo, anche i più ostinati. Per l’asciugatura puoi utilizzare un panno morbido.

Spesso puoi lavare queste parti anche in lavastoviglie, evitandoti così di dover svolgere questa noiosa incombenza.


Conclusioni

Una bella bistecca succosa, un gustoso spiedino a base di pesce o preferisci delle verdure fresche croccanti? Le possibilità culinarie tra cui scegliere per una spensierata grigliata in famiglia, con gli amici o i colleghi sono praticamente infinite.

Ma solo all’idea di accendere il barbecue a carbonella, aspettare che sia pronto, e poi trovarti a dover pulire uno sporco indicibile… a volte passa proprio la voglia.

Una pratica soluzione te la offre il barbecue elettrico: è pronto all’istante, non ti intossica con una nuvola di fumo, è più salutare e… se segui i nostri consigli non devi neppure rinunciare al tanto amato gusto di affumicatura!

Fonti:

POSTA UN COMMENTO


Fatal error: Uncaught JSMin_UnterminatedStringException: JSMin: Unterminated String at byte 454: "No. Se pensi di utilizzare il tuo grill elettrico professionale in cucina o comunque in un ambiente chiuso, leggi con cura le istruzioni riportate sulla confezione per essere sicuro che sia adatto a questo scopo.</p> in /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/external/php/jsmin.php:214 Stack trace: #0 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/external/php/jsmin.php(152): JSMin->action(1) #1 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/external/php/jsmin.php(86): JSMin->min() #2 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/external/php/ao-minify-html.php(257): JSMin::minify('\n{\n "@context"...') #3 [internal function]: AO_Minify_HTML->_removeScriptCB(Array) #4 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/external/php/ao-minify-html.php(108): preg_replace_callback('/(\\s*)(<script\\...', Array, '<!doctype html>...') #5 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/external/php/ao-minify-html.php(47): AO_Minify_HTML->process() #6 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/autoptimizeHTML.php(95): AO_Minify_HTML::minify('<!doctype html>...', Array) #7 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/autoptimizeMain.php(566): autoptimizeHTML->minify() #8 [internal function]: autoptimizeMain->end_buffering('<!doctype html>...', 9) #9 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-includes/functions.php(5219): ob_end_flush() #10 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-includes/class-wp-hook.php(307): wp_ob_end_flush_all('') #11 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-includes/class-wp-hook.php(331): WP_Hook->apply_filters('', Array) #12 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-includes/plugin.php(474): WP_Hook->do_action(Array) #13 /www/cucinachetipassa_763/public/wp-includes/load.php(1100): do_action('shutdown') #14 [internal function]: shutdown_action_hook() #15 {main} thrown in /www/cucinachetipassa_763/public/wp-content/plugins/autoptimize/classes/external/php/jsmin.php on line 214